OPPORTUNITÀ


Servizio Civile Universale

Il Servizio Civile, dal 2018 Servizio Civile Universale, è una esperienza di volontariato che opera nel rispetto dei principi della solidarietà, della partecipazione, dell’inclusione e dell’utilità sociale. I volontari e le volontarie vengono inseriti in progetti formativi all'interno di enti e associazioni, sia in Italia che all'estero, che operano in uno dei seguenti ambiti: ambiente, assistenza, educazione e promozione culturale, patrimonio artistico e culturale, protezione civile. 

 

Nato con l'obiettivo di concorrere alla difesa della Patria con mezzi ed attività non militari, con la sospensione della leva obbligatoria la partecipazione al Servizio Civile si è aperta a giovani di entrambi i sessi ed esclusivamente tramite adesione volontaria

 

Possono svolgere il Servizio Civile giovani tra i 18 e i 28 anni, senza distinzione di sesso; i requisiti per partecipare sono descritti alla pagina Come funziona il Servizio Civile, insieme alle principali caratteristiche: durata, luogo di svolgimento, impegno orario, permessi, rimborso spese e percorso di formazione. 

 

Dal 2018 è stato introdotto il Servizio Civile Universale, con l'obiettivo di aumentare sempre di più il numero di giovani che si avvicinano all'esperienza, con particolare riguardo alla partecipazione di chi ha minori opportunità. Alla base della della riforma c'è la volontà di sperimentare un modello flessibile di Servizio Civile, che vada incontro alle esigenze dei singoli progetti, e di valorizzare le competenze acquisite alla fine dell'esperienza, in modo che vengano riconosciute in ambito lavorativo e nei percorsi di istruzione. 


Come funziona il Servizio Civile

Requisiti per partecipare

Possono svolgere il Servizio Civile giovani, senza distinzione di sesso, che al momento di presentare la domanda abbiano compiuto 18 anni e non superato i 28 anni (28 anni e 364 giorni) in possesso dei seguenti requisiti:

- essere cittadine e cittadini italiani

- essere cittadine e cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea

- essere cittadine e cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia

- non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo, oppure anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

 

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

 

Non possono presentare domanda di Servizio Civile giovani che, alla data di pubblicazione del bando:

- stiano prestando o abbiano già prestato oppure abbiano interrotto il Servizio Civile

- abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, o che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi

- appartengano ai corpi militari o alle forze di polizia

 

Possono invece presentare domanda volontari che

- abbiano già svolto il Servizio Civile nell'ambito del Programma Europeo Garanzia Giovani e nell'ambito del progetto sperimentale International Volunteering Opportunities for All e nell’ambito dei progetti per i Corpi civili di pace

- abbiano interrotto il servizio per motivi non imputabili al volontario.

Caratteristiche del servizio

La durata dei progetti può avere una durata variabile da 8 a 12 mesi da verificare per ogni singolo progetto.

Il Servizio Civile può essere svolto in Italia oppure all'estero, presso le sedi accreditate degli enti e delle associazioni. L'impegno orario è di 25 ore alla settimana oppure un monte ore annuo che varia, in maniera commisurata, tra le 1145 ore di un progetto di 12 mesi e le 775 di un progetto di 8 mesi.

 

Nell’arco dei dodici mesi di attuazione del progetto sono previsti un massimo di 20 giorni di permesso, 15 giorni di malattia rimborsati e ulteriori 15 giorni senza rimborso e una copertura assicurativa. Per i progetti che prevedono una durata inferiore ai 12 mesi, i giorni di permesso e di malattia variano proporzionalmente al periodo di servizio.

 

Ai volontari in servizio civile spetta un assegno mensile di 433,80 euro equiparato a redditi esenti.

 

L'esperienza determina dei crediti formativi spendibili in ambito scolastico o professionale, anche all'interno del percorso universitario se compatibili con il proprio percorso di studi.

Ai volontari viene offerto un percorso di formazione generale, basato sulla conoscenza dei principi che sono alla base del servizio civile universale, e da una formazione specifica inerente alla peculiarità del progetto.